La mappa dei depositi all'estero

In gran parte dei Paesi industriali avanzati sono già applicate, o in fase di applicazione, soluzioni tecnologiche che rispondono ai più avanzati criteri di sicurezza per la sistemazione definitiva dei rifiuti a bassa e media attività e per lo stoccaggio temporaneo centralizzato dei rifiuti ad alta attività. A tale riguardo, sono in fase di studio e di sviluppo anche metodologie per la sistemazione definitiva dei rifiuti ad alta attività in un deposito geologico di profondità. I Paesi che ancora non dispongono di un deposito temporaneo dei rifiuti ad alta attività hanno adottato, in via provvisoria, la soluzione dello stoccaggio in depositi temporanei presso i siti dove i rifiuti vengono prodotti, per lo più presso le centrali nucleari. L’Unione Europea, attraverso l’EURATOM, con la Direttiva europea 2011/70 ha imposto ai Paesi membri di presentare entro agosto 2015 un programma per la gestione dei rifiuti radioattivi, comprensivo dei depositi.​
​​
 
 





  • facebook
  • google+
  • twitter
  • pinterest